Tuesday, May 08, 2007

Perchè l'Italia è un paese razzista...

Leggete l'estratto qui ripreso dal corriere...



Foggia: minorenne violentata e accoltellata

Violentata mentre stava morendo dissanguata. Dopo averla conosciuta in una discoteca hanno attesa fuori dal locale notturno e poi l'hanno immobilizzata, ferita con diverse coltellate violentandola ripetutamente. È accaduto a Vico del Gargano dove i carabinieri hanno arrestato per violenza sessuale di gruppo su minore, lesioni personali e porto illegale di coltello, tre giovani del posto già noti alle forze dell'ordine.
Ora, ricordatevi di questa notizia tra due giorni, quando nei TG e per strada nessuno ne parlerà più visto che i colpevoli sono degli italiani...



UPDATE: questo post è stato segnalato su LiberoBlog, cosa che mi porterà un sacco di attenzioni ed offese da una gran massa di cialtroni... :D

Fatevi un giro qui e leggetevi le risposte, c'è da ridere!





UPDATE 2: questo commento lo posto perchè merita e perchè conferma il titolo del post:

"...un altro mattone nel muro....

La violenza è ovunque e in chiunque, e rende gli umani degli animali.

Dobbiamo solo imparare a difenderci.

Questa è gente NON UMANA e come tale va trattata...come cani inferociti da abbattere!"

L'artista è lui.



Powered by ScribeFire.

50 comments:

Anonymous said...

SONO D'ACCORDO CON TE.. SE FOSSE STATO COMMESSO DA UNO STRANIERO NE AVREBBERO PARLATO MOLTO PIU' DI QUELLO CHE STANNO FACENDO.. NON GIUSTIFICO NESSUNO CHE COMPIA ATTI DI QUESTO GENERE, SIA CHE IL COLPEVOLE SIA ITALIANO O NO LO CONSIDERO UNA BESTIA PERO' ALMENO CHE CERTE NOTIZIE ABBIANO LA STESSA ATTENZIONE E LO STESSO TRATTAMENTO

Anonymous said...

E' vero l'Italia è un paese razzista...ma per favore non siate ipocriti, non nascondiamoci dietro la realtà. Gli immigrati che arrivano in Italia non sono integrati e sanno benissimo che per i reati che andranno a compiere non c'è una legge che li punirà. Italiani o stranieri per quelli che commettono reati di questo genere serve la pena di morte. Non soffermiamoci su chi l'ha commesso ma sul perhè accadono queste nefandezze. Se dovete fare polemica fatela in maniera intelligente.

Anonymous said...

Certo, in italia essendo popolata per la stragrande maggioranza da italiani é ovvio aspettarsi reati da italiani..peccato che invece una fetta enorme dei reati vengono commessi da extracomunitari che sono una minoranza (ancora per poco) della popolazione.. non ti sembra che i conti non tornino? E' l'ottusità e il finto perbenismo di gente come te che rovina il nostro paese, vergognati.

albi said...

Sai, non sono convinto che si tratti di razzismo, quanto di meccanismi giornalistici. Il fatto è che la gente "vuole" leggere un certo tipo di notizie, perché corrispondono a un certo tipo di realtà. Sono, se mai notizie di questo genere possono esserlo, rassicuranti. Ad agosto mi aspetto che parlino di cani in autostrada (anche se leggevo tempo fa che ne vengono abbandonati di più d'inverno), a dicembre di menù del cenone, a gennaio di saldi. E quando c'è uno stupro, mi aspetto che sia stato l'extracomunitario sporco e cattivo. Tutto sommato il mondo dell'informazione ci "educa" a un certo tipo di notizie perché poi è più facile soddisfarci come clienti. Trovo che l'importante sia saperlo e sapersi difendere. Quanto alla pena di morte, no. Siccome può capitare di arrestare la persona sbagliata, la pena di morte è improponibile. Meglio ritardare uno sviluppo positivo che accelerarne uno negativo: in politichese si chiama "principio di precauzione", in italiano buonsenso, e dovrebbe essere alla base del nostro convivere sociale.

Luca Beccaria said...

Scandaloso; lasciam perdere il razzismo, che siamo un paese di bigotti falsamente moralisti è vero. Forse se non avessimo chiuso le case di correzione, adesso, avremmo molti casi di stupro in meno...perchè, da quando è stata fatta la legge Merlin, non si è MAI più preso in considerazione il problema sociale che ne sta alla base. Magari se avessero avuto l'opportunità di frequentare le case, non avrebbero fatto questa azione barbara e inconcepibile. Direi 35 anni con maggiorazzione di 35 per ciascuna accoltellata

albi said...

Allora, immagino che quando scrivi "casa di correzione" (=carcere minorile; non li hanno ancora chiusi) tu intenda "casa di tolleranza" (=bordello; quelli sì, sono stati chiusi). Quindi fammi capire: se uno può andare a puttane con tutti i comfort (morbido letto e bidè), gli istinti da stupratore spariscono. Invece, se uno le deve tirar su sulla nazionale e farsele in macchina, gli istinti da stupratore si moltiplicano. Soprattutto se ha un'utilitaria, che si sta stretti e ci si innervosisce. Wow. In effetti è vero, con la legge Merlin non è stato preso in considerazione "il problema sociale che ne sta alla base" (maddeché?): la voglia di trombare. Complimenti per la lucidità dell'analisi. Ah, si scrive maggiorazione, con una sola z: lì si che serve la correzione, e non quella delle case.

Diego said...

albi sei un mito!
Anche perchè a sta gente hai voglia di rispondergli...

Anonymous said...

Il razzismo in Italia non esiste se non tra gli immigrati. Esiste una massa di genta stanca di soprusi e dei media gestiti direttamente o indirettamente per pilotare le opinioni. Non esistono più diritti ne regole uguali per tutti. Esiste un numero crescente di persone stufe....

Ultime Notizie said...

Purtroppo l'informazione televisiva non è mai oggettiva cmq le violenze sessuali devono essere condannate sempre.

Anonymous said...

Beppe Grillo oggi scrive :
Gli italiani non sono razzisti. Non vogliono essere razzisti. Non possono essere razzisti. Gli italiani sono brava gente, pizza e mandolino. Un italiano può accettare di essere chiamato in vari modi: evasore, mafioso, corrotto. Non fa una piega. Per lui sono complimenti. Ma se lo chiami razzista diventa una bestia. E più è di sinistra, più si incazza.
E’ una lotta con sé stesso. Una lotta che ha risolto con il razzismo all’italiana. Un razzismo che non c’è, ma c’è. Un razzismo che ci fa sentire tutti più buoni. Insomma, l’italiano ha rimosso il razzismo. Lo ha fatto con discrezione, dando il giusto peso alle notizie.
Se muore una bambina polacca sparata a Napoli, viene accoltellato un cingalese a Milano o interrati dei nordafricani in Puglia durante la stagione dei pomodori, la notizia si dà con discrezione. Per un giorno e in decima pagina. Se il morto è autoctono scatta la caccia all’omicida. Il morto extra si nota poco, il morto nostrano si nota molto di più.
Se vengono stuprate in massa per 30 euro delle minorenni extra, anche di dodici/tredici anni, nei viali di tutto il Paese è folklore. Se viene aggredita una ragazza nostrana va in prima pagina. Se i bambini extra sono buttati in mezzo a una strada a chiedere la carità o a vendersi è folklore. Se succede a un bimbo italiano, i genitori finiscono in carcere. L’omicida rumeno è un mostro, quello nostrano un delinquente.
I nostri extra sono equiparati agli extra che vivono a casa loro. Numeri, non persone. Chi dà peso ai cinquanta morti al giorno in Iraq o alle stragi del Darfur? Le carceri sono piene di extra che non hanno capito le regole. Regole che appunto non ci sono. Nel nostro Paese che non c’è, le leggi sono un optional. L’italiano lo sa, si arrangia, tira a campare, ad andare in prescrizione senza passare dal via. L’extra invece va direttamente in galera perchè crede che l’impunità in Italia sia uno stile di vita, non un reato.
Sarkozy ha vinto per il ripristino della legge. La legalità, ha detto Veltroni, è un diritto, senza specificare però per quale classe di reddito. Chi non è ancora diventato razzista in Italia lo diventerà. E’ il Paese che lo vuole.

nonhovoglia said...

che crudeltà

@lex said...

Sei stato ottimista. Hai detto ricordatevene tra due giorni e invece già ieri sera nessun telegiornale ne stava più parlando

Diego said...

x Alex: Mi vien da dire "ovviamente"...

Sannicandrock said...

Secondo me, sono episodi che non dovrebbero accadere nè da italiani nè dà stranieri,"l'italiani", dovrebbero dare solo il buon esempio che certe vigliaccherie non gli è concesso; perchè una donna non si tocca neanche con un dito, perchè è sacra!!! Perciò per questi atti insani, si deve punire come l'omicidio!!

Anonymous said...

La violenza è violenza e basta!!!
senza colori di pelle o di partito.
E va condannata duramente.
E DIFFIDARE da quelli come te che pubblicano queste cose sapendo di scatenare determinate reazioni per farsi pubblicità...COMPLIMENTI!

@lex said...

x Animous: Guarda che il blogger voleva solo far notare come ci si dimentica presto di "violenze all'italiana". Non ha mica detto che una vale meno dell'altra. Ha detto solo "Ora, RICORDATEVI DI QUESTA NOTIZIA TRA DUE GIORNI, quando nei TG e per strada nessuno ne parlerà più visto che i colpevoli sono degli italiani..."

Diego said...

Grazie alex per aver spiegato le mie intenzioni, che a me sembravano del resto + che ovvie...

Astaghrfirullah said...

Salve.

Mi è sembrata una buona riflessione , e concordo sull'idea che la colpa maggiore sia della diffusione mediatica che è terreno fertile per la crescita della stupidità collettiva e di uno strano razzismo congenito.

La Legge è o dovrebbe essere uguale per tutti. Il carcere esiste per un italiano come per uno straniero ; qualora le leggi non fossero abbastanza severe è la che bisognerebbe intervenire.
Gente che commette tal sorta di reati , è per mia opinione più vicina alle bestie che agli uomini ; qualunque sia il colore della sua pelle , e il suo paese di provenienza ; e dovrebbero esserci delle punizioni esemplari , per scoraggiarne la diffusione , anzichè la diffusione mediatica in versione pubblicitaria anzichè educativa e preventiva.
Purtroppo il Giornalismo , mi pare , abbia come fine ultimo la moneta anzichè valori più nobili.

Tra gli stranieri immigrati esistono le persone per bene (e sono la maggior parte) ed esistono quelle che non lo sono , ma questa mi pare una comune banalità.
Ripeto , la mia opinione è che vi dovrebbe essere in campo legislativo maggiore attenzione e chiarezza , oltre che uguaglianza ; la stessa uguaglianza che poi bisognerebbe dare allo straniero in materia di diritti però , perchè siamo tutti uguali : questa è la prima verità!

Scusate se mi sono dilungato.
Arrivederci

Anonymous said...

X Alex: condivido i pensieri espressi. Quello che non approvo è l'utilizzo della Rete in generale ed in particolare LiberoBlog in modi "dubbi". Si sa benissimo che tipi di post si andranno a leggere...Secondo me ci si pone sullo stesso piano di chi si vorrebbe criticare (media e/o razzisti presunti tali).
ciao

@lex said...

Si vuole solo denunciare l'uso dei media per creare razzismo. Qualcuno però doveva far anche notare che certe violenze passano inosservate

Anonymous said...

Sono d'accordo. Questi reati vanni punti in maniera esemplare...
non parlaimo solo di diffusione mediatica sbagliata, soffermiamoci sulla giustizia italiana che non ci tutela in nussun caso...italiani o stranieri!
In un quartiere di Roma, si stanno raccogliendo delle firme per protestare e per ottenere più tutela in quanto c'è uno stupro al giorno, commesso da extracomunitari, in maggior parte marocchini ed algerini(non sono voci ma vere staistiche derivanti dalle denuncie fatte alla polizia)...che mi dite? Io non sono razzista e lotto per l'integrazione degli extracomunitari però sono anche consapevole della realtà. Purtroppo che vogliate o no ammetterlo i reati soprattutto di furto e di stupro sono commessi dagli extracomunitari. Poi se volete negarlo per motivi di buonismo e di partito ok...ma dentro di voi sapete come stanno le cose...
La realtà è una anche davanti a tanti punti di vista

@lex said...

No assolutamente non si vuole negare niente di tutto ciò anzi se sono colpevoli devono pagare e la legge deve tutelarci di più. Qui nessuno lo nega ci mancherebbe altro. Vogliamo solo far notare che nei media la violenza italiana sembra passi inosservata rispetto a quella di extracomuniari infatti ancora si parla della ragazza uccisa nella metro ma già da ieri non si parla più della ragazza accoltellata

Anonymous said...

Io l'anno scorso sono stata aggredita sotto casa, alle cinque del pomeriggio. Fortunatamente reagendo violentemente l'aggressore è scappato...nessuno è intervenuto per strada...era algerino o marocchino...no lo so, comunque non italiano ed era totalmente ubriaco...per fortuna, altrimenti non so se sarei riuscita a difendermi.
Voglio dare un consiglio a tutte le ragazze: quando camminate da sole, tenete sempre a portata di mano uno spruzzino antiaggressione, è assolutamente legale, si compra in qualsiasi armeria...magari non serve a niente ma magari serve per immobilizzare l'aggressore e riuscire a scappare e chiamare la polizia.

Anonymous said...

ma chi è l'illuminato autore di questo blog?cosa vuole dimostrare? siamo in ITALIA, è ovvio che ci siano malfattori italiani ai quali va il nostro biasimo non meno di quanto ne vada ai delinquenti di importazione.ma perché usare questo fatto per difendere una politica, in fatto di immigrazione, che è fallimentare?Per questo fatto di cronaca dobbiamo acconsentire a fare entrare in Italia cani e porci che non vogliono vivere nella legalità? in base a quale logico principio? Saluti.
Iloveharanbanjo

Anonymous said...

bravo ben detto...

martina said...

Ho fatto un giro tra i commenti lasciati su LiberoBlog e dopo la prima pagina ho DOVUTO chiudere tutto. Non si possono più sentire discorsi in cui ci siano parole come "VOI COMUNISTI" o "DITTATURA COMUNISTA"...ma bastaaaaa.
Basta parlare di giornalismo, media, tg....quello che ci "inculcano" non è informazione ma disinformazione.
Basta pensare che un post sia scritto con il solo intento di essere pubblicato e di scatenare reazioni......in qualcuno esiste ancora la semplice volontà di esprimere opinioni in libertà.
Dopodichè personalmente auspico un inasprimento delle pene.
Avendo fatto uno stage in procura confermo che la metà dei reati sono commessi da extracomunitari ma magari la "piramide criminale" è sorretta da italiani.
Il mio razzismo personale è verso chiunque compia delitti di qualsiasi tipo, extracomunitario o italiano che sia.

Anonymous said...

Fino a che non cambierà la legge italiana, fino a che saremo governati da persone corrotte e senza amore per il proprio paese e per la gente che governano non andremo da nessuna parte...poi si innescano queste polemiche su destra sinistra, proteste, manifestazioni etc etc...senza alcun obiettivo preciso, ma creano più confusione che altro

Diego said...

Ogni popolo ha i politici che si merita... pensi davvero che all'estero stiano meglio perchè hanno una classe politica migliore? I politici non cascano dall'alto, ma vengono scelti, e se quelli ci sono è perchè quelli ci mettiamo, e quelli ci meritiamo.

Anonymous said...

E' proprio quì l'errore. Pensare di non meritare di meglio...Io personalmente non avrei voluto nè un Berlusconi nè un Prodi...come la maggior parte degli Italiani, ed invece me li sono trovati tutti e due, prima uno e poi l'altroo...Io personalmente penso di non meritare questa classe politica e non mi ci identifico.
All'estero le cose vanno molto meglio.
Ho vissuto 3 anni a Parigi, 1 anno a San Diego e 6 mesi a Berlino...Ti assicuro tra le tante contraddizioni e problemi le cose non sono peggiori di quelle italiane. Anzi vanno molto meglio soprattutto per i giovani. Ci sono molte molte molte più opportunità ed una meritocrazia diversa. In Italia (in particolare al sud) hai voglia ad essere bravo o no. Se ti presenta "qualcuno" vai avanti bene altrimenti continui a sperare...di incontrare "qualcuno". Lo so è triste ma è così e per chi non ci crede lo invito a viaggiare di più.

luopiac said...

A proposito della durata della notizia (due giorni) poi dimenticatoio perchè ci sarebbero di mezzo solo italiani.Ma perchè chi scrive queste faziosità xenofobe, non parla della strage di quattro giovanotti italiani dai 14 ai 16 anni che andavano a prendere il gelato e sono stati falciati da una macchina guidata da un rumeno ubriaco?Questo fatto è successo ad Appignano delT. provincia di Ascoli Piceno.E' meglio tacere perchè il razzismo anti italiano del blogger e di quanti hanno commentato come pecoroni al suo seguito mi fa rabbrividire.

luopiac said...

La notizia della strage dei quattro ragazzi di Appignano falciati da un rumeno unriaco non è durata neanche un giorno e nessuno ne ha fatto un blog.

Anonymous said...

CERTO SIGNORI LA VIOLENZA SI NASCONDE OVUNQUE E PURTROPPO QUANDO TI CAPITA DI ESSERE ASSALITA AGGREDITA E MALMENATA DA DUE BASTARDI MILANESI ,COME E' CAPITATO A ME,PADRE E FIGLIO,LA POLIZIA NEMMENO TI GUARDA E AL PRONTO SOCCORSO TI FANNO ASPETTARE ORE.sE FOSSI STATA AGGREDITA E LASCIATA SULL'ASFALTO DA EXTRACOMUNITARI..SAREI FINITA SUI GIORNALI.iNVECE DA FOTTUTI BIANCHI LA STANNO PASSANDO LISCIA AL LAVORO IN FAMIGLIA E BLA BLA BLA EPPURE LA POLIZIA SA BENE DOVE ABITANO MA STANNO FACENDO DA 8 MESI NON SO QUALI INDAGINI PRELIMINARI.

martina said...

rabbrividisci???...mettiti il termometro per vedere se hai la febbre và. Di questi tempi gira un virus influenzale, deve essere quello!
Ah il rumeno (che poi era rumeno? o ti stai confondendo con le tizie del metro ritrovate a tolentino?) abitava in un campo rom che la notte successiva è stato dato alle fiamme da ignoti.
Tanto per la cronaca forse chi si permette di dare dei "pecoroni" a persone che stanno civilmente scambiandosi delle opinioni personali è più "pecorone" di noi. E poi le pecore sono degli animaletti tanto graziosi!

Diego said...

martina... non ti curar di loro ma guarda e passa...

luopiac said...

X martina,
mi dispiace ma si trattava proprio di un rumeno.Tu non hai tutti i torti poichè il caso del RUMENO ubriaco è stato soltanto sfiorato dalla stampa e dalla TV per cui è facile confondersi.Ma le cose stanno come le ho dette io.Puoi sempre informarti.Il fatto per un giorno è stato sui giornali.Quello di Tolentino riguardava la Russo uccisa da una rumena con la punta dell'obrello conficcata nel cervello.Comunque sempre rumeni.

luopiac said...

XMartina e Diego,
se non siete anti-italiani voi non so chi lo sia.Comunque io non ho la febbre, forse tu,Martina, hai le traveggole parlando a ruota libera di due fatti di cui non conosci niente tanta è la confusione che hai fatto.
Diego: non è il caso di scomodare Dante per offendere chi dice la verità sui fatti.Vergognati Diego.

martina said...

1) "APPIGNANO DEL TRONTO - Ieri sera, intorno alle 20, un incendio, si suppone di origine dolosa, ha distrutto il campo dove viveva Marco Ahmetovic, il Rom di 22 anni che lunedì sera, alla guida di un furgone, ha investito e ucciso 4 giovani in scooter.
Dopo l'incendio, la procura della Repubblica di Ascoli Piceno ha deciso di porre l'area sotto sequestro.
Il campo nomadi era comunque deserto perché la comunità rom si era allontanata nella notte subito dopo l'incidente." (a quanto pare era Rom ed il campo è stato incendiato...ero ben informata allora!)
2)"Arrestate a Tolentino le due donne rumene sospettate di aver ucciso con un colpo di ombrello nell'occhio Vanessa Russo nella metropolitana di Roma." (se le donne dell'omicidio del metro erano rumene a quanto pare ero ben informata anche su questo fatto di cronaca!)
Ora, se vuoi, puoi spiegarmi dove ho fatto confusione ed anche in quale passaggio dei miei commenti ti sono sembrata "anti-italiani".
Se ammettere che forse qualche problemino c'è è essere anti-italiani...bè allora è inutile parlare!

P.S. cmq mi preoccupavo per la tua salute dicendoti di misurare la febbre, hai detto tu di avere i bbbrrrrividi!!!

P.S.2 Diego per redimere i tuoi peccati dovrai recitare 4 "padre nostro" e 6 "ave maria"....più il cilicio per 24 ore!

Diego said...

Mi sto vergognando, sta tranquillo. Tutto per farti felice, bello... pensa quanto mi stai a cuore!

luopiac said...

la tua presunzione e arroganza non ha limiti.Per informarti perchè dici di avere detto cose eesatte.Hai messo in dubbio la nazionalità del rumeno.Hai detto che io lo confondevo con i fatti di Tolentino.Rileggiti il tuo post e forse potrai renderti conto di quello cha hai scritto.Nell'ultimo post ti ssei corretta (forse sei andata a rivedere i fatti).Comunque ti assicuro (dato che fingi ancora una volta di non capire)che ho pereso l'aspirina e la febbre mi è passata.Sei contenta?La chiusa del tuo obbiettivo post rivela la tua matrice cattocomunista.Per quanto attiene il tuo cicisbeo,non me ne può fregare di meno di stargli a cuore.

Diego said...

Cacchio, "cattocomunista", io amo la parola "cattocomunista", è difficile trovare il modo di usarla in qualche frase...

martina said...

Presuntuosa e arrogante...azz solo due aggettivi dispregiativi...puoi fare di meglio! ;-)
forse ho messo in dubbio la sua nazionalità semplicemente perchè Rom non significa rumeno?...potrebbe essere!
Nell'ultimo post mi sono corretta??? a me pare di aver semplicemente riportato pezzi di articoli per confermare quello che avevo detto nel precedente, non vedo correzioni.
Sono contentissima che ti sia passata la febbre (che quindi avevi) ma non mi hai ancora spiegato i passaggi da cui hai ricavato il mio "anti-italianismo".
Caro cicisbeo, mi dispiace, fattene una ragione, non c'è verso di farti voler bene da lui. Daiiii non piangere cosììììì!!!!

P.S. "Cattocomunista"...mi hai insegnato una parola che non conoscevo, grazie mille!

luopiac said...

cara Lartina
se posso darti un consiglio, vai in un circo, con le tue battute forse qualche bambino handikappato potrà ridere.

martina said...

Seguirò il tuo consiglio, vai tranqui!
I bambini handikappati meritano mooooolto rispetto.
Visto che ancora non abbiamo trovato "anti-italianismo" che ti stava tanto a cuore desumo che non ci sia!
Sempre diffidato di chi argomenta con l'offesa le sue ragioni...tu fai parte del gruppetto. Non te ne frega?..nemmeno a me!
Goodnight, and good luck!

luopiac said...

Cara Martina,
io ho detto anti-italiana perchè non hai mai detto nulla a favore di italiani ammazzati da extra (4 ragazzini e una ragazza per non parlare di altri)come pensi si trovino le madri di quelle vittime?Mentre gli extra sono persone emarginate (2 puttane e un ubriacone drogato),tutti e due fuggiti dopo l'omicidio senza prestare alcun soccorso.Hanno cercato di fare perdere le loro tracce.Che persone sono secondo te?
Prendere l difese di questi emarginati delinquenti mi sembra sbagliato,ma ognuno può dire e fare ciò che vuole.Io sono dalla parte delle vittime assolutamente innocenti tu no,mi sono limitato a censurare il tuo pensiero e basta.
Buona giornata.

martina said...

"Il mio razzismo personale è verso chiunque compia delitti di qualsiasi tipo, extracomunitario o italiano che sia."
Questo è quello che ho scritto sul finire del primo commento. Mai difeso nessuno che compia delitti, indipendentemente dalla nazione di provenienza e questo non significa (almeno secondo me) essere anti-italiani ma anti-violenza.

Anonymous said...

Rumeni e Rom andrebbero eliminati dalla faccia della terra...il bravo rumeno esiste ma è una mosca bianca...
Violentano le figlie a 12 anni...esiste l'incesto nelle loro comunità...vi prego non prendiamo le loro difese e non cerchiamo di capirli...è gente che va piano piano eliminata, come non lo so. Comunque sono contento che abbiano dato fuoco al campo rom, spero che lo facciano a tutti gli altri sparsi per l'Italia.
Buona giornata a tutti

Diego said...

"Rumeni e Rom andrebbero eliminati dalla faccia della terra...il bravo rumeno esiste ma è una mosca bianca..."

Dopo questo commento nel mio blog saranno vietati ulteriori inserimenti di commenti da parte di anonimi...

Diego said...

"...mi sono limitato a censurare il tuo pensiero e basta."
Nel mio blog nessuno censura nessuno!

luopiac said...

ma Diego, ti senti tanto staliniano,una censura non è altro che una critica lo sanno tutti. Censura ha molti significati, ma l'uso attuale corrente significa biasimo,giudizio severo,riprensione specie riferito a scritti.Deriva dal latino censeo= valuto, stimo.Il verbo da cui deriva è censere:valutare, noverare.Caro Diego non conosci molto bene l'italiano e la semantica.Mi dispiace avere fatto una lezione, ma mi ci hai tirato per i capelli.

Diego said...

si si hai ragione, era sopo perchè volevo arrivare a 50 commenti al mio post, e quindi dovevo "ravvivare" la polemica.... ora che ci sono arrivato sta tranquillo che nn dico + niente sulla censura ;)