Thursday, September 11, 2008

viva el goleador!

Di seguito, maggiori informazioni su questo mito di canzone di tale Oscar Prudente!

"Un caso simile è quello di 'Let's go' dei Routers (1963), brano strumentale di surf-music basato sul battito delle mani - due colpi, poi tre, poi quattro, poi di nuovo due, ripetuti in modo incalzante. E' una sequenza diventata classica - quasi nessuno sa da chi è stata inventata, ma non c'è clacson che non la esegua dopo una vittoria della squadra del cuore o della nazionale. Mutuando la ritmica da questo brano, divenuto ormai un "traditional" delle curve di tutto il mondo, l'ex componente dei Delirium Oscar Prudente scrisse questo brano come sigla per la trasmissione sportiva "Domenica Sprint", in onda negli ultimi anni '70 e nei primi '80. A caratterizzare il pezzo, oltre alla chitarra distorta di Prudente, una voce tenorile che alla maniera del tenore Serafino, tifoso molto popolare negli anni '70, intonava di tanto in tanto una frase che non tutti riuscivano a decifrare - l'autore poi spiegò trattarsi di "Viva viva il goleador".

2 comments:

Marco Cepetos said...

Non immagini neanche che diavolo di mistero galattico mi hai risolto.
Praticamente hai svelato uno degli arcani più remoti della mia vita,ovvero:
"Ma cosa dice la voce della sigla di Domenica Sprint??"

Grande post.

alessia salvalaio said...

il folletto padovano del synth pop Megahertz ne propone una versione molto bella durante i suoi concerti